Target clienti: quando tutti fa rima con nessuno

RedazioneMarketing & Comunicazione

target clienti

Sharing is caring!

Sarebbe bello poter piacere a tutti, risultare sempre magnetici e intriganti e conquistare subito la fiducia di chi non ci conosce, nella vita privata così come a lavoro. La realtà, però, è che oltre a essere praticamente impossibile, è anche inutile.

Se stai cercando di ritargliarti il tuo spazio sul mercato, non andrai molto lontano senza conoscere quale potrebbe essere il pubblico più giusto per te.

Target, valore e benefici

Quando chiediamo ai nuovi clienti di descriverci il tipo di target clienti a cui si vogliono rivolgere, ci sentiamo molto spesso rispondere: “tutti, basta che si venda”. Agli occhi di molti commercianti e imprenditori il denaro sembra non avere identità: cento euro sono sempre cento euro, mica cambieranno di valore in base alla persona che li spende?

Beh, sì. Se a livello assoluto è pur vero che l’importo rimane sempre uguale, la percezione del suo valore soggettivo cambia in base a come il tuo pubblico interpreterà il beneficio ottenuto da quell’acquisto. Se vuoi far crescere la tua azienda, è molto importante che tu comprenda cosa rappresentano quei cento euro per il tuo target di riferimento:

  • Quali sono i bisogni che le persone stanno cercando di appagare attraverso i tuoi prodotti e servizi?
  • Come viene percepito il tuo valore rispetto alle necessità e alle possibilità economiche del tuo pubblico?
  • Qual è l’immagine che hanno del tuo prodotto e della tua marca? Cosa rappresenti per loro?
  • Che tipo di emozioni e paure vive la tua utenza?

Se cerchi risultati duraturi e solidi devi conoscere il tuo interlocutore e preparare un piano di comunicazione costruito su misura. Cercare di colpire nel mucchio è solo uno spreco di soldi e di opportunità.

attirare giusto target

A ciascuno il proprio pubblico: cosa significa identificare un target clienti

Facciamo un esempio semplice e concreto. Sei il titolare di un alberghetto in una piccola città di mare. Non è una località aperta al turismo internazionale, ci vengono soprattutto le famiglie provenienti dalla grande città a pochi chilometri. Hai progettato camere ampie con più letti, hai installato scivoli e altalene in giardino e il tuo menu offre tante proposte golose per bambini.

Immagina che si stia avvicinando San Valentino, la festa degli innamorati. Che senso ha adeguarsi alla comunicazione di massa con i soliti messaggi sdolcinati per giovani coppiette a caccia di una fuga d’amore, se la tua struttura non è pensata per offrire un’esperienza romantica? Perché, invece, non realizzare una campagna promozionale che assicuri ai genitori un San Valentino di relax e tranquillità, grazie al baby club che avrai allestito per l’occasione?

Attenzione: ciò non significa dire di no alle altre tipologie di target quanto – più semplicemente – investire sui tuoi punti di forza e su ciò che rende la tua struttura così speciale.

pubblico in target

Conosci te stesso per conoscere il tuo pubblico

Questo è solo un piccolo esempio  di come l’avere chiaro in mente a chi ci stiamo rivolgendo possa fare la differenza per la tua azienda. Nel mondo del marketing i destinatari di un qualunque processo di comunicazione vengono comunemente chiamati buyer personas. Con questo termine si fa riferimento a dei modelli di pubblico ideale con cui identificare il proprio target clienti, definiti sulla base di ricerche di mercato e dati acquisiti dal pubblico esistente.

Tornando al nostro piccolo albergo, le buyer personas saranno i genitori di bambini piccoli, residenti sul territorio locale e alla ricerca di una struttura tranquilla e accogliente per una piccola vacanza fuoriporta in famiglia.

Definire le buyer personas ci aiuta a individuare gli elementi da mettere in luce nella strategia di marketing, e a raccontarli nella giusta maniera. Testi, immagini, titoli, tipologia di campagne e tono di voce, tutto dovrà essere coordinato in un’unica direzione. In questo modo potrai dare consistenza alla tua immagine, avere coerenza con il contesto di riferimento e generare fiducia e interesse.

 

Il nostro piccolo albergo ci ha aiutato a capire quanto sia importante individuare il tuo pubblico specifico di riferimento per presentarti al meglio sul mercato e ottenere risultati migliori. Il primo passo per conoscere il tuo pubblico è conoscere te stesso, e la nostra missione è quella di accompagnarti in questo percorso.